Home Località Ravenna e i suoi lidi
0

Ravenna e i suoi lidi

Ravenna e i suoi lidi
0

Le spiagge più vaste della riviera romagnola, dove stabilimenti attrezzati di ogni comodità si alternano ad ampie spiagge libere dove rilassarsi in tranquillità assoluta, il tutto a pochi passi da quasi tremila ettari di pineta naturale e protetta ed a pochi chilometri da una delle città d’arte più interessanti d’Italia. Questo è quanto la costa ravennate ha da offrire ai suoi turisti.

I lidi ravennati sono composti da nove centri turistici, in grado di soddisfare le esigenze più diverse per trascorrere una vacanza piacevole e gratificante. Procedendo da nord incontriamo Casal Borsetti, un tempo piccolo borgo di pescatori, oggi località ricercata da chi ama le vacanze più quiete e spartane potendo godere di un’atmosfera rilassata, ampie zone dedicate al campeggio e al camper e spiagge attrezzate per i cani. Pochi chilometri più a sud sorge Marina Romea, alla foce del fiume Lamone e immersa in una splendida pineta protesa fino alla spiaggia: un’oasi verde che si è guadagnata negli anni la fama di località tra le più eleganti della riviera, anche grazie al porticciolo, al maneggio e agli impianti sportivi più moderni. Subito dopo si trova Porto Corsini, luogo ideale per chi vuole fare sport all’aria aperta o concedersi escursioni a cavallo nell’entroterra.

Proseguendo lungo il litorale troviamo Marina di Ravenna, e qui si cambia decisamente musica con una località di tendenza ricercata soprattutto dai giovani attratti dagli happy hours e dalle feste sulla spiaggia che investono tutti i lidi fino a tarda sera, ma adatta anche alle famiglie che vi possono trovare strutture e lidi tra i più attrezzati. Subito dopo Marina di Ravenna troviamo Punta Marina, celebre soprattutto per il suo stabilimento termale posto direttamente sulla spiaggia dove immergersi alla ricerca del benessere nelle sue acque ricche di magnesio, ma anche per essere immersa nel verde della pineta costiera che fa parte del Parco del Delta del Po, attraversata da piste ciclabili e sentieri adatti a camminate e percorsi trekking.

Tra i centri più attrezzati della riviera ravennate figura sicuramente Lido Adriano, un luogo di villeggiatura adatto sia per le famiglie, che vi possono trovare servizi all’avanguardia e numerose attrezzature anche per far giocare i bambini, sia per i giovani attratti dalla sua vita notturna. A Lido Adriano è inoltre presente una scuola internazionale di mosaico, che con i suoi corsi estivi richiama appassionati anche dall’estero. Proseguendo eccoci a Lido di Dante, la più piccola e tranquilla tra le località dei lidi ravennati, è compresa tra la foce dei Fiumi Uniti e del Bevano e ospita il parco del delta del fiume Po. Per il carattere incontaminato il suo litorale è stato inserito da Legambiente nella classifica dei migliori d’Italia, ciò nonostante oltre alla spiaggia libera offre diverse strutture balneari, alcune di esse riservate agli amanti del naturismo.

Lido di Classe è un approdo apprezzato da chi cerca vero relax e può vantarsi di un nome le calza a pennello, visto che si tratta di una località curata ed elegante. Offre spiagge poco affollate e tante opportunità per gli amanti degli sport acquatici, mentre appena oltre la sabbia inizia la grande area protetta della Pineta di Classe, un grande bosco dove poter avvistare picchi rossi, aironi, civette, gufi, allocchi, oltre a tante specie botaniche. Il litorale ravennate termina con Lido di Savio, gode di una posizione geografica preziosa, vicina alla natura della pineta così come alle tentazioni offerte dalla vicina Milano Marittima. Ma è anche il posto ideale per praticare sport, a cominciare dall’ippica che qui ospita anche campionati internazionali, il canottaggio e il tennis.

La basilica di San Vitale

Naturalmente passare una vacanza in uno di questi lidi romagnoli senza visitare Ravenna ed il suo splendore ben conservato da antica capitale bizantina sarebbe un peccato. Per questo vi consigliamo di dedicarle almeno una visita di un giorno con un piccolo tour che non può che comprendere il meraviglioso Mausoleo di Galla Placidia, dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’Unesco e ricco di preziosi mosaici di ispirazione bizantina, la vicina Basilica di San Vitale, uno dei massimi esempi di arte paleocristiana in Italia, il Battistero Neoniano, con il tripudio di mosaici che ne contornano il vascone battesimale raffigurando il battesimo di Gesù Cristo e il Museo Arcivescovile. Dopo un bel pranzo, la passeggiata può continuare con una visita alla tomba di Dante (eh sì, il Sommo Poeta riposa in Romagna!) le cui spoglie sono conservate in un mausoleo sormontato da un lume alimentato da olio di oliva proveniente dalla natia toscana. Proprio accanto al sepolcro del Poeta sorge la Basilica di San Francesco, caratterizzata dalla curiosa “cripta allagata”, complesso monumentale con la sua bella pavimentazione mosaicata visibile sotto uno strato di acqua limpida dove nuotano i pesci rossi, un effetto naturale dato dal fatto che la cripta è posta sotto il livello del mare.

Come se non bastasse la riviera ravennate ha un ulteriore asso nella manica capace di regalare emozioni e divertimento puro ai suoi turisti: Mirabilandia, ovvero il parco divertimenti più grande d’Italia, capace di offrire decine tra giochi d’acqua e d’aria senza pari, splendide aree tematiche dove è possibile, ad esempio, sorvolare i resti della civiltà maya e vivere le avventure del vecchio West e la ruota panoramica più alta d’Europa dalla quale godere di una vista mozzafiato su tutta la riviera e non solo.